eda trasp 
Ente d'Ambito per il servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani

Socials

Seguici su:    my facebook logo_twitter

L'Ente d’Ambito di Caserta è stato inserito tra i soggetti attuatori per l’attuazione dell’obiettivo operativo lettera e) relativo alla rimozione dei rifiuti abbandonati.

 

Sulla base delle evidenze territoriali relative agli aspetti di naturasulla base delle evidenze territoriali relative agli aspetti di natura ambientale, nell’ambito del Programma straordinario ex art.45 LR 14/2016, con le modifiche apportate al succitato articolo dalla L.R.C. n. 38/2020, l' Ente d’Ambito di Caserta è stato inserito tra i soggetti attuatori per l’attuazione dell’obiettivo operativo lettera e) relativo alla rimozionedei rifiuti abbandonati.

 

Rilevato che il fenomeno dell’abbandono incontrollato dei rifiuti, oltre a generare condizioni di degrado e criticità igienico sanitarie nelle aree interessate, risulta essere di difficile risoluzione da parte del singolo Comune e che per la natura stessa del fenomeno,lo stesso spesso non risulta circoscrivibile al territorio di un singolo Comune, la Regione Campania, nell’ambito del Programma straordinario, intende avviare un’azione di sostegno ai comuni per far fronte a tale criticità, individuando quale soggetto attuatore degli interventi l’Ente d’Ambito Caserta.

 

La progettualità tesa al contrasto del fenomeno dell’abbandono incontrollato di rifiuti coinvolge, oltre agli Enti d’Ambito, il Consorzio Unico di Bacino Napoli-Caserta e la SMA Campania S.p.A., ognuno per le proprie competenze definite dalla Convenzione attuativa per le attività previste dal progetto operativo denominato “Interventi di rimozione di rifiuti abbandonati per la riqualificazione ambientali di aree compromesse dall’abbandono incontrollato dei rifiuti” e relativo piano previsionale economico-finanziario nell’ambito del programma straordinario di cui all’art. 45, comma 1 lettera e) della legge regionale 14/2016.

 

Con la Convenzione e l’addendum convenzionale stipulato tra SMA Campania S.p.A. e la Regione Campania in data 26/03/2021, si stabilisce quanto segue:

 

la Regione Campania si impegna a destinare le risorse necessarie agli interventi previsti dal progetto operativo oggetto della convenzione;

 

gli Enti d’Ambito (EDA) provvedono ad istituire le cosiddette “Centrali di coordinamento”, dunque coordinano tutti gli interventi sul territorio di riferimento e mantengono i contatti tra i Comuni interessati dalle attività di progetto e i soggetti esecutori dei singoli interventi;

 

il Consorzio Unico di Bacino Napoli-Caserta (CUB) provvede a fornire personale adeguatamente formato diviso in squadre di coordinamento, la cui attività sarà svolta presso le Centrali di coordinamento, squadre di rilevazione che si occuperanno di individuare e monitorare le aree con rifiuti abbandonati e squadre di accumulo che si occuperanno della minima movimentazione dei rifiuti atta ad agevolare le successive operazioni di rimozione, trasporto e smaltimento.

 

SMA Campania S.p.A., società in house della Regione Campania, mette a disposizione il proprio know-how e la propria struttura operativa per la realizzazione delle attività di rimozione, raccolta e trasporto presso il termovalorizzatore di Acerra per lo smaltimento dei rifiuti abbandonati indifferenziati.

 

 

Allegati

Notizie Principali

ANPR - certificati anagrafici online e gratuiti per i cittadini

Avviso di avvio procedura negoziata e SORTEGGIO PUBBLICO degli operatori economici da invitare a gara – Comune di Riardo

Interventi di rimozione di rifiuti abbandonati per la riqualificazione ambientale di aree compromesse dall’abbandono incontrollato dei rifiuti

News ed informazioni

Tavolo Tecnico - ETC e Comuni Campani - Delibera ARERA n. 15/2022 - Regolazione della qualità del Servizio di Gestione dei Rifiuti Urbani

Nuovo Numero Telefonico

MTR-2: La nuova regolazione tariffaria dei rifiuti per il periodo 2022-2025

Torna su